Come vivere la rabbia

C’è un modo giusto di vivere la rabbia, un’emozione per molti negativa, ma che ci accompagna nella nostra quotidianità: può succedere a tutti di arrabbiarci se subiamo un’ingiustizia con un collega, un compagno di scuola, un figlio, un genitore, un coniuge.

Le modalità di gestione della rabbia possono essere diverse: c’è chi tiene tutto dentro e magari somatizza, c’ è chi scoppia in modo iracondo.

Primo step è sicuramente accogliere e prendere consapevolezza della rabbia quando sta arrivando, poi bisogna impare a gestirla per far in modo che da essa si possano trarre i giusti spunti per esprimere alla persona che ce l’ha scatenata le nostre ragioni e come ci siamo sentiti. Un percorso di psicoterapia può essere di aiuto.

Un video di una collega di Pistoia, Giulia Bassetti, mostra in modo molto efficace questo processo.

Come esprimere la rabbia

Oggi si parla di rabbia e delle varie maniere di esprimerla! C'è chi esplode e chi invece fa finta di nulla, evitando la rabbia come se fosse sbagliata… Voi avete trovato la maniera giusta di gestirla? Grazie a Lucia LuCe Centolani per i suoi bei disegni! 🙂 Per chi vuole saperne qualcosa di più, ne parlo anche qui: https://www.psicologapistoia.com/single-post/2016/02/12/come-manifestare-la-rabbia

Posted by La stanza della psicoterapia on Monday, 13 February 2017